fbpx
gamification-marketing-profilazione-utenti-gioco

Gamification: profilare gli utenti attraverso il gioco

Inbound

Gamification: profilare gli utenti attraverso il gioco

Silvia Capelli

Tempo di lettura: 3 min

Quanto è importante conoscere i propri clienti? Oggi abbiamo a disposizione tantissimi strumenti per studiarli a fondo e offrire soluzioni sempre più personalizzate.
Il più divertente fra tutti è applicare la gamification al marketing: ebbene sì, si possono studiare gusti e bisogni dei nostri target anche attraverso il gioco!

Abbiamo visto come si studiano le buyer personas per comprendere come rendere più soddisfatti e felici i propri interlocutori con un approccio diverso e più umano rispetto alla segmentazione di mercato. Questi archetipi possono essere il punto di partenza per attrarre clienti diversi e soddisfare le loro esigenze specifiche.

Cosa significa profilare i propri clienti

La profilazione è un processo di raccolta di informazioni e dati per creare veri e propri gruppi o tipologie di clienti che hanno in comune modelli o comportamenti di acquisto che possano essere in linea con quello che offre la nostra azienda.

Uno dei metodi più utilizzati, soprattutto se pensiamo a un negozio, che sia fisico o online, è la suddivisione dei prodotti per categorie.
Questo metodo, che è incentrato sul prodotto e non sulla persona, lascia al cliente la libertà – e l’onere – di gestire il processo di scelta e di acquisto secondo le sue impressioni sulle categorie che pensa essere più adatte a lui o lei.

Ma se si sentisse in un contesto ideato e pensato sulla base dei propri interessi, desideri e modelli di comportamento, quanto sarebbe più piacevole l’esperienza di acquisto?

Sarete tutti abituati a fare shopping al cambio stagione passeggiando tra le corsie dei negozi, accompagnati dalla frustrazione di dover cercare da soli i capi di abbigliamento per dare nuova luce al vostro modo di vestire. Immaginate, invece, di entrare in un negozio in cui vi accoglie un personal shopper che, in base alle vostre esigenze, abitudini di vita, valori e gusti, vi porta direttamente a provare capi tailor made, su misura per voi.

Come replicare questa esperienza in maniera piacevole anche su un sito web?

Lookiero ad esempio ha implementato un servizio di personal shopper online dove, profilando gusti, interessi e caratteristiche fisiche dei propri clienti propone e invia una selezione di capi e total look scelti inviati direttamente a casa! I clienti di Lookiero possono scegliere se tenere tutti i capi o restituirli gratuitamente se non sono soddisfatti.

gamification-marketing-lookiero-quiz

Il quiz interattivo di Lookiero

In altri settori esistono altre metodologie, che usano la profilazione per proporre prodotti e servizi personalizzati. Ad esempio Adobe ha creato My Creative Type, una piattaforma che applica la gamification al marketing e che attraverso un quiz interattivo, personalizzato e coinvolgente con domande intervallate da video, personalizza e rende l’esperienza dei suoi interlocutori ancora più fluida e divertente.

Questa piattaforma è indirizzata al mondo dei creativi, che rispondendo al test scoprono se sono Dreamer, Thinker, Producer e anche di chi hanno bisogno al loro fianco per essere ancora più creativi.

gamification-marketing-adobe-my-creative-type-risultato

Risultato del test Adobe My Creative Type

Come si può fare profilazione con la gamification?

Ecco una miniguida per creare un gioco interattivo secondo i principi della gamification e del marketing:

  1. Acquisire dati e informazioni per definire e studiare le buyer personas del brand
  2. Individuare la value proposition del brand
  3. Selezionare i prodotti su cui desideriamo attuare la profilazione
  4. Associare i nostri prodotti e servizi a ogni buyer persona
  5. Progettare la struttura tecnologica oppure selezionare una piattaforma, come ad esempio Typeform, che possa sostenere e gestire in maniera completa il test
  6. Progettare e definire il set di domande e risposte che permettono di individuare dei pattern e dei modelli di comportamento comuni
  7. Elaborare e pesare le diverse tipologie di risposta in relazione ai differenti profili
  8. Testare le domande su un gruppo di persone con differenti caratteristiche per tarare e aggiustare la struttura di domande, risposte e punteggi
  9. Individuare materiali dinamici e simpatici per far compilare e completare il test ed aumentare il livello di engagement ed empatia
  10. Offrire a ogni profilo individuato, quindi a ogni cliente, una selezione di prodotti e servizi in linea con il suo profilo.

Non è un processo sicuramente semplice, ma se impariamo a conoscere a fondo i nostri clienti siamo già a metà dell’opera.
L’altra metà consiste nello sprigionare creatività, pur avendo sempre chiaro il metodo da seguire e l’obiettivo strategico da raggiungere.
I vantaggi di usare la gamification nella strategia di marketing per profilare gli utenti sono tanti: far conoscere il nostro brand a moltissime persone grazie al meccanismo di condivisione, convertire e soprattutto fidelizzare il cliente grazie all’alto grado di personalizzazione dell’esperienza.

Ma se è applicabile proprio a tutto, nel turismo come è possibile far giocare e sognare l’utente, trasportandolo in una destinazione attraverso un gioco, un test o un quiz?
Stay tuned per vedere su cosa sta lavorando Happy Minds!

Condividi l'articolo
Written by:

Silvia è una web developer professionista e Full-Stack Developer per Happy Minds con una grande passione per l’implementazione tecnologica di immagini ed elementi grafici per siti web responsive ad alto impatto visivo.

d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec