fbpx

Travel Insights: usa i dati di Google per il tuo hotel

InboundTurismo

Travel Insights: usa i dati di Google per il tuo hotel

Laura Spanu

Tempo di lettura: 5 min

Fatti trovare pronto quando nuovi turisti ti cercheranno”, questa è la frase che ci accoglie appena atterriamo sulla piattaforma di Google Hotel Insights.

Ma la prima domanda che tutti noi ci stiamo ponendo è: si, ma quando?
In questo periodo storico, è chiaro più che mai che il turismo è un asset fondamentale dell’economia nazionale dove rappresenta(va) il 13% del PIL.
Scopriamo insieme come e perché il colosso di Mountain View in collaborazione con Enit, Mibact, UNWTO, Federalberghi, Federturismo e Confindustria Alberghi ha scelto di lanciare la piattaforma proprio in Italia e come questa ci potrà aiutare a farci trovare davvero preparati, o almeno coscienti, dei turisti che cercheranno le destinazioni più belle del Belpaese.

Google hotel insights

Quindi come può questo strumento aiutare un albergatore e il suo team a creare una strategia di conversione per ottenere prenotazioni dirette attraverso il proprio sito?

Una panoramica di dati a portata di click

Partiamo dal principio: cos’è Google Hotel Insights e come funziona?

Google insights fa parte di una piattaforma più ampia chiamata Travel Insights, che contiene a sua volta 3 strumenti:

  • Destination Insights
  • Hotel Insights
  • Travel Analytics Center, riservato ai partner commerciali di viaggio

Lo strumento dedicato agli hotel permette di conoscere a livello di “zona di interesse” quali sono i potenziali clienti utilizzando i trend di ricerca e i dati di ricerche online di Google sia nazionali che internazionali.

Come accedere a questi dati? Inserisci il nome della tua struttura, già registrata su Google, clicca sul nome e via: ecco per te una prima panoramica sulla tua regione.
La prima overview da osservare è quella sulla destinazione, in cui possiamo vedere quanto è variata la ricerca di sistemazioni rispetto all’anno precedente. Quest’anno, come prevedibile, l’andamento è negativo.

Google hotel insights overview

La panoramica prosegue con un dettaglio sulla variazione dell’interesse di ricerca per la zona di riferimento, con specifica sui visitatori internazionali e nazionali. Questi dati vengono estrapolati grazie alle ricerche online effettuate dagli utenti.

 

Google hotel insights interesse di ricerca

Open your mind: esistono mercati potenziali che non avevi mai considerato

La scoperta di nuovi mercati con un click del mouse

Dopo esserci fatti un’idea delle ricerche degli utenti e di quali sono i periodi più interessanti per la nostra struttura, proviamo a proseguire e vediamo quali sono i mercati di riferimento per il tuo albergo.
Sei proprio sicuro che all’estero il mercato di riferimento sia l’Inghilterra? E se ti dicessi che invece per la tua zona potrebbero esserci Paesi il cui interesse di ricerca è cresciuto nell’ultimo periodo?
Lo strumento infatti ci mostra i mercati di provenienza principali divisi in due categorie: quelli per interesse di ricerca, quindi i mercati che cercano di più una determinata destinazione, e quelli per crescita, quindi i mercati nei quali sta crescendo l’interesse per la destinazione, che fa di loro nuovi potenziali clienti.

Google hotel insights - mercati di provenienza

Segui i suggerimenti e utilizza i dati a tuo favore

Con la panoramica dei mercati, finisce il nostro viaggio nei dati, ma Google non ci lascia da soli e ci invita a scoprire come “raggiungere più ospiti migliorando la nostra presenza digitale” .
Google Hotel Insights ci mette a disposizione guide e consigli utili da mettere in pratica per promuovere la struttura.
Il primo suggerimento in assoluto è quello di creare una presenza online con Google My Business e, nel caso lo avessimo già, ci suggerisce come migliorarla.

Quante volte, digitando il nome di una struttura, negozio o servizio il primo risultato che ci appare è una scheda di Google nella quale troviamo immediatamente tutte le informazioni che ci servono? Dal sito web, al numero di telefono, agli orari di apertura: una scheda di Google My Business correttamente compilata è il primo step per aumentare la visibilità online del nostro hotel.

Ora, avete presente i dati sui mercati visti prima? È il momento di volgerli a nostro favore, utilizzandoli per targettizzare correttamente le nostre campagne di Google ADS o Google Hotel ADS e raggiungere mercati che non avremmo mai pensato di sondare.

Google hotel insights - Campagne google ads

Leggi, studia, progetta

Chi fa il mio mestiere si sente dire spesso che non si smette mai di imparare, ma io sono del parere che in tutti i settori e nella vita in generale non si finisca mai di imparare, quindi è ora di mettersi sotto e studiare.
Dopo i suggerimenti tarati sulla tua struttura, Google Hotel Insights fornisce articoli e case studies per approfondire alcuni settori.
Dalla gestione delle recensioni all’ottimizzazione del sito web, fai tesoro di ogni suggerimento e consiglio, potrebbero esserti utili in futuro.

Fatti supportare

I dati che emergono grazie a questo strumento, ora disponibile in italiano, sono sicuramente d’aiuto e lo saranno ancora di più nei prossimi anni.
Infatti, è particolarmente interessante come possono essere utili a rafforzare il posizionamento grazie ai molti consigli e suggerimenti che lo strumento stesso riesce a dare, ma tuttavia non saranno sufficienti per progettare ed elaborare una strategia di marketing che porti alla conversione: questi dati di tendenze dovranno essere elaborati e integrati con quelli di Google Analytics, con quelli ottenuti da un’accurata analisi SEO e soprattutto con quelli delle prenotazioni effettive, degli arrivi e dei mercati già raggiunti.

Non dimenticare la tua destinazione

A guardare solo nel nostro orticello rischiamo di perdere opportunità e occasioni di sviluppo e crescita: dai anche un’occhiata a Destination Insights.

Questo strumento della Suite ci permette di avere una panoramica sulla destinazione e monitorare i trend di viaggio, in particolare in questo periodo durante il quale è fondamentale capire come si sta evolvendo la domanda turistica e come la domanda attuale viene rapportata agli anni precedenti.

Attraverso un menù a discesa possiamo selezionare le informazione di interesse, come la tipologia di viaggio o la categoria di domanda, e il range di tempo di analisi.
Lo strumento ci restituirà alcuni grafici che mettono in evidenza il trend di ricerca in rapporto all’anno precedente e delle tabelle che mettono in evidenza la richiesta per città, sia a livello di ricerca che di crescita di questo interesse.

Google travel insights - destination insights trend

Oltre che per l’albergatore, questo strumento è particolarmente interessante per le destinazioni turistiche che vogliono comprendere meglio i dati per definire politiche e strategie di destination management.

E tu, hai già iniziato ad analizzare i dati della tua struttura?

Non si accettano “no” come risposta: inizia ora!

Condividi l'articolo
Written by:

Laura, Inbound Marketing Specialist di Happy Minds, è specializzata in progettazione di strategie di contenuti e inbound marketing, digital advertising, marketing automation e strategie SEO e SEA.

d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec