fbpx
come-e-perche-utilizzare-i-link-utm-di-google

Come e perchè utilizzare i link UTM di Google

link-utm-google-analytics

In questo articolo ti voglio spiegare cosa sono i link UTM, perchè è importante utilizzarli e in quali casi conviene applicarli.

UTM è l’acronimo di “Unified Threat Management”. Questo link di tracciamento permette di identificare delle sorgenti di traffico identificando specifici dettagli di una campagna, da dove proviene il traffico, da quale articolo, se da una newsletter o da una pagina Facebook, ad esempio.

Quando l’utente clicca su questi link, Google Analytics ne tiene traccia e, in questo caso, è possibile analizzare le informazioni per capire da dove proviene il traffico e quali sono le campagne che generano maggiori risultati e profitti.

google-analytics-link-utm

Come si compone un link UTM?

I link tracciati si compongono di 5 parti:

utm_source= permette di identificare la sorgente che sta inviando traffico al mio sito internet, il motore di ricerca o, ad esempio, la piattaforma social dalla quale ricevo traffico

utm_medium= permette di identificare da dove proviene il traffico

utm_campaign= è il nome della campagna che sto utilizzando

utm_term= permette di identificare le parole chiave di ricerca

utm_content= permette di identificare il contenuto utilizzato, ad esempio, un link, un link in descrizione di una biografia su Instagram, un’immagine, un video.

Consiglio: “è bene non utilizzare nomi troppo specifici in utm_campaign per non rendere chiaro e immediato agli utenti la tua fonte dalla quale proviene il traffico”

Il termine utm_ è inserito automaticamente e serve per identificare questi parametri.

Esempio di link tracciato

Immagina di voler tracciare una campagna di influencer marketing attraverso Instagram, per capire le vendite che può generare ogni singolo influencer dovrai seguire questa struttura.

link-utm-tracciamento-google-analytics

Nell’esempio qui presente è stato inserito un link, inventato, di un sito internet aziendale.

Il link UTM è stato così strutturato:

  • Sorgente: cioè da dove proviene il traffico, in questo caso Instagram
  • Medium: il traffico proviene da canali social
  • Nome della campagna: sono state inserite le iniziali del nome e del cognome dell’influencer. In questo caso m-r sono le iniziali di Mario Rossi
  • Campaign content: è stato scritto il formato del post nel quale verrà inserito il link
  • Campaign term: in questo caso è stato lasciato vuoto. Questo campo è utile quando vengono realizzate delle campagne e vogliamo monitorare delle keyword specifiche.

Senza gli UTM parameters all’interno del nostro Google Analytics non avresti mai visto il numero di utenti che l’influencer avrebbe portato ma all’interno di Analytics sarebbe comparsa solo la sorgente, in questo caso Instagram.

Conclusioni

I link UTM e i suoi parameters ti permettono di migliorare il tracciamento delle tue campagne e di conseguenza migliorare le performance delle tue azioni di marketing.

Matteo Piccolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec