fbpx
developer-italiano-glossario-happy-minds

Dizionario Developer – Italiano: 11 parole che dovresti conoscere

developer-italiano-glossario-happy-minds

Quante volte avete intavolato delle amichevoli discussioni con un developer che con nonchalance parlava di server apache, di php, di jquery e di antani e di supercazzole tecnologiche. Bene da oggi avrete un’arma in più per sconfiggere questi emuli del Conte Mascetti grazie al glossario Developer – Italiano!

Allora, diamo per assodato che tutti abbiamo bene in mente che cos’è un Browser, la differenza tra un URL e un link, così come che cos’è un server. Detto questo iniziamo!

Apache Server: è il nome di un software che viene eseguito sui server, che ospitano i siti web, che gestisce tutte le richieste fatte da un browser (mo non vi devo mica spiegare cos’è un browser, vero?)

Browser: è il software che serve a visualizzare le pagine web e i documenti html. Il più diffuso oggi è Google Chrome, altri browser sono Firefox, Opera, Safari. No, Internet Explorer non può essere classificato come browser.

Internet Explorer: software che serve a scaricare un browser come Google Chrome, Firefox oppure Opera.

Hosting: la sua dicitura corretta è “un servizio di rete che consiste nell’allocare su un server web delle pagine web di un sito web o di un’applicazione web, rendendolo così accessibile dalla rete Internet e ai suoi utenti”. Per farla breve è l’insieme della porzione delle risorse e dei servizi di un server dedicate ad un singolo sito web.

FTP: sta per File Transfer Protocol, è un particolare protocollo che permette di trasferire i file tra due computer siano essi client oppure server. Non sapete cos’è un protocollo in informatica? Vabbè, ma allora ditelo che vi devo spiegare tutto!

Protocollo: in informatica viene inteso come protocollo di comunicazione l’insieme delle regole che definiscono le modalità di comunicazione tra due computer. Tranquilli, è una roba che usate tutti i giorni, anche adesso che state leggendo questo articolo, avete presente quel lucchetto che vedete accanto alla barra dell’indirizzo? Ecco, quello sta ad indicare che per trasferire queste pagine viene usato il protocollo HTTPS… Ok, mo’ vi spiego anche questo…

HTTPS (e HTTP): Sta per HyperText Transfer Protocol Secure (sarebbe over Secure Socket Layer, ma qui poi non la finiamo più) ed è il protocollo di comunicazione usato per trasferire i siti web che tecnicamente sono degli ipertesti.

htaccess: è il file che contiene la configurazione dei server Apache, serve in genere per impostare dei reindirizzamenti oppure per riscrivere le URL in formato “uman friendly”

URL: lo sapevo che andava a finire così, ma siamo in ballo e quindi balliamo! URL è l’acronimo di Uniform Resource Locator, ovvero un protocollo che attraverso un insieme di caratteri identifica, in maniera univoca, l’indirizzo di una risorsa sul web. Molto spesso viene confusa con il LINK.

LINK: Il link è collegamento tramite mezzo trasmissivo tra trasmettitore e ricevitore che dà vita al canale di comunicazione*. Dai, scherzavo! Il link è quella funzione che collega due URL e che di fatto permette di “navigare” in Internet.

cPanel e Plesk: sono i nomi di due software che sono stati creati e progettati per la commercializzazione e la gestione dei servizi hosting. Tramite un pannello di controllo grafico permettono, infatti, di gestire siti web e hosting facilitandone la gestione.

VPS: la sigla sta per Virtual Private Server, e si usa quando ci si riferisce ad computer che fisicamente non esiste ma esiste, no, non vi sto prendendo in giro! In pratica, questa tipologia di server esiste solo virtualmente, è come se fosse una “simulazione reale” di un server. Il motivo di tutto ciò? Principalmente per ottimizzare le risorse (in termini di CPU, RAM e HardDisk) sui server fisici e che esistono realmente.

Per oggi è tutto! Ma se volete sapere cosa siano PHP, jQuery, MySQL, Front end, oppure il Back end, continuate a seguirci perché di sicuro ci sarà la seconda lezione dal Developer all’Italiano con un approfondimento sui CMS e WordPress!

*Questa è la definizione corretta di link in ambito informatico, quella che segue invece è la versione in italiano (o semplificata)

 

Vito Lioce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

d

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis ultricies nec